Medicina Estetica

Mesoterapia contro la cellulite: come funziona e costi

Foto di gambe con cellulite
Foto di Ron Lach da Pexels

Cellulite, pelle a buccia di arancia, liposclerosi. Tanti nomi diversi per uno stesso fastidioso inestetismo della pelle. Ben più comune di quello che si pensa: la cellulite, infatti, come riporta l’Istituto Superiore di Sanità, si stima sia presente nell’80-85% delle donne occidentali. La buona notizia, però, è che si può prevenire (con uno stile di vita sano, attività fisica regolare e idratazione) e si può intervenire per limitarla (anche senza ricorrere a interventi chirurgici invasivi). La risposta, infatti, potrebbe essere la mesoterapia.

Cos’è la cellulite?

La cellulite (detta anche “lipodistrofia ginoide”, “adiposi edematosa” o “liposclerosi”) è un’infiammazione cronica del pannicolo adiposo sottocutaneo, di cui soffrono principalmente le donne. Questo tipo di inestetismo cutaneo, localizzato generalmente sulle cosce, sui glutei, sui fianchi, sull’addome, sull’interno braccia o sulla zona pelvica, si manifesta come piccole depressioni della pelle alternate da adiposità in rilievo. Il risultato è l’aspetto “a buccia d’arancia“.

La cellulite si presenta indipendentemente dal peso di una persona: è possibile che persone normopeso abbiano la cellulite, così come persone in sovrappeso non la presentino. A tutt’oggi le cause della cellulite non sono del tutto chiare e la ricerca scientifica non è ancora arrivata a una ipotesi condivisa. Probabilmente la cellulite è data da un insieme di più fattori: genetica, ormoni, alterazioni del tessuto adiposo e del microcircolo sanguigno. Tra le cause più quotate – come riporta l’Istituto Superiore di Sanità – troviamo:

  • disturbi del metabolismo
  • disordini nutrizionali
  • specifiche architetture sottocutanee
  • alterazioni della struttura del tessuto connettivo
  • fattori ormonali
  • fattori genetici
  • disturbi del sistema microcircolatorio
  • alterazioni nel sistema linfatico
  • alterazioni nella matrice extracellulare
  • infiammazioni

La cellulite, però, non va confusa con la ritenzione idrica.

Cellulite o ritenzione idrica?

Se la cellulite è un’infiammazione cronica, la ritenzione idrica – invece – è spesso la fase che la precede. Per ritenzione idrica si intende, in medicina, la tendenza dell’organismo a trattenere i liquidi, soprattutto nella zona delle cosce, dell’addome e dei glutei. Questa condizione, oltre a provocare un inestetismo visivo con gonfiore dei tessuti, provoca anche il ristagno di tossine a causa dell’alterata circolazione venosa e linfatica.

La ritenzione idrica può avere cause differenti: escluse patologie più importanti, spesso il maggior indiziato è lo stile di vita:

  • fumo,
  • peso eccessivo,
  • abiti troppo stretti,
  • tacchi troppo alti,
  • mantenere a lungo una posizione eretta senza muoversi,
  • consumo eccessivo di caffè, alcol o cibi salati.

La soluzione, quindi, è uno stile di vita sano: non fumare, evitare caffè e alcol, seguire una dieta equilibrata e fare attività fisica.

Scala per classificare la cellulite

Forse non tutti sanno che esiste una scala per misurare il livello della propria cellulite. Il metodo fu ideato e proposto da Nürnberger e Müller nel 1978 e prevede quattro gradi:

  • 0 = assenza di segni di cellulite
  • 1 = la pelle risulta liscia ma compaiono segni di cellulite pizzicando la pelle o contraendo i muscoli
  • 2 = le introflessioni della cellulite sono presenti e visibili anche senza sollecitare la pelle
  • 3 = presenza delle alterazioni dello stadio 2 in maggior numero e su un’area più estesa, accompagnate dalla presenza di noduli

Mesoterapia contro la cellulite

I rimedi contro la cellulite sono molteplici. Si passa dai rimedi naturali (più o meno efficaci) alle creme. La mesoterapia è uno dei trattamenti medico estetici che può dare ottimi risultati, come dimostrato anche da studi scientifici. Per mesoterapia si intende l’iniezione nel derma (strato della pelle immediatamente sotto l’epidermide, ossia la superficie) o nel sottocute (strato della pelle sottostante il derma) di prodotti omeopatici per combattere la ritenzione idrica e le tossine presenti. Questo tipo di farmaci ha effetto antinfiammatorio e riduce notevolmente gli inestetismi causati dalla cellulite, senza la necessità di sottoporsi a interventi chirurgici invasivi come la liposuzione o la liposcultura.

Il trattamento tramite mesoterapia prevede solitamente un ciclo di più sedute per massimizzare l’effetto delle iniezioni. Il numero esatto di sedute varia da paziente a paziente, a seconda delle condizioni di partenza. In media, per ottimi risultati, vengono effettuate 10 sedute di mesoterapia a un intervallo di una settimana una dall’altra. Successivamente è possibile effettuare trattamenti di mesoterapia per mantenere i risultati, in un’ottica di prevenzione.

Ogni seduta di mesoterapia ha una durata di circa mezzora.

Costi della mesoterapia 

La mesoterapia, da Amicodentista – Amicomedico, ha un costo di 100 euro a seduta. Già dopo il primo trattamento la pelle risulta più tonica e compatta.

Cosa non fare dopo la mesoterapia

Dopo essersi sottoposti a una seduta di mesoterapia è bene, per le 72 ore successive:

  • evitare terme, saune, bagni turchi e simili;
  • non massaggiare la zona trattata;
  • non applicare creme sulla zona trattata.

Tecnica mista mesoterapia + intralipoterapia

Esiste poi la tecnica mista. Questa prevede mesoterapia (iniezioni omeopatiche negli strati più superficiali della pelle) e, all’interno dell’adipe, iniezione di un farmaco in grado di sciogliere il grasso (intralipoterapia). Una soluzione di questo tipo, ad esempio, è adatta a una paziente normopeso che presenta un poco di cellulite e, magari, culotte de cheval (cuscinetti adiposi sotto i glutei o vicini alle ginocchia). In ogni caso sarà il medico estetico a valutare con attenzione il caso e le condizioni del paziente prima di procedere con il trattamento, in modo da indicare la soluzione più adatta per ognuno.

Dott.ssa Jlenia Lonigro
Medico chirurgo specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Vuoi fissare il tuo appuntamento con la dottoressa Jlenia Lonigro presso il centro medico Amicodentista – Amicomedico di Caronno Pertusella (VA)?
Prenota la visita di Medicina Estetica online o chiama il numero verde 800 088 315.