Salute a 360°

SPUNTINO? COSA MANGIARE E QUANDO

Una breve intervista al Dietista Dott. Giuliano Ubezio

QUANTI SPUNTINI BISOGNA FARE?

Come dietista suggerisco sempre ai miei pazienti di farne almeno un paio al giorno: oltre ai pasti principali, bisognerebbe fare uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio.

L’ ideale è mangiare ogni 2 o 3 ore.

Per gli sportivi, è possibile effettuare un terzo spuntino, il così detto “spuntino pre nanna”. Viene consigliato quando è necessario un ulteriore apporto calorico alla propria dieta, e solitamente è uno spuntino proteico (es. del pane con il burro d’arachidi).

CHE CIBI SCEGLIERE?

Nella tradizionale macchinetta presente nella maggior parte degli uffici, non vi sono molti snack salutari.

Tenete presente che se mangio qualcosa di molto zuccherato come i biscotti confezionati o bevo il classico succo di frutta, non solo non mi sazierò, ma subito dopo avrò ancora fame e cercherò altro cibo.

Ultimamente, però, sono stati inseriti alcuni alimenti che posso indirizzarci verso una scelta corretta; come ad esempio la frutta secca e le gallette di riso che sono salutari e danno un buon senso di sazietà.

Molte mamme tendono ad offrire ai lori figli, solo un succo di frutta, ma è preferibile fare una merenda con del pane e marmellata, yogurt o ancora frutta fresca di stagione.

INVECE AL BAR?

In un tradizionale bar non abbiamo ampia scelta di spuntini molto salutari, a meno che questi non offrano centrifughe ed estratti, ottimi perché ricavati da frutta e verdura e non contengono zuccheri aggiunti come invece i succhi di frutta.

Attenzione però, per chi sta seguendo una dieta dimagrante è meglio mangiare piuttosto che bere, in quanto masticare dà un senso maggiore di sazietà.

FRUTTA

E’ possibile abbinare alla frutta fresca, della frutta secca (ad esempio 10 gr che equivalgono a 5-6 mandorle + 1-2 albicocche).

Un altro spuntino sano e che sazia, è lo yogurt magro dove posso aggiungere pezzi di frutta fresca di stagione.

DOLCE O SALATO?

Sicuramente è meglio prediligere il dolce (ad esempio la frutta) piuttosto che il salato, in quanto bisogna considerare anche l’apporto di sale degli alimenti o comunque bilanciarlo con l’assunzione giornaliera.

Uno snack salato, per essere salutare non deve avere un alto contenuto di sale, ciò non vuol dire che mi devo accontentare di cibi insipidi, ma dovrò scegliere alimenti con meno di 1 gr di sale per 100 gr di prodotto.

Gli spuntini sono necessari e vanno bene per tutti, ma cosa mangiare e quanto vanno personalizzati, adattati da persona a persona (a seconda dell’anamnesi clinica, pesoforma, attività fisica ecc…).

Il consiglio che do è quello di leggere sempre le etichette degli alimenti… fate attenzione, di scegliere alimenti preconfezionati con un elenco di ingredienti breve… meno ingredienti sono presenti più è salutare il prodotto!

Amicodentista in collaborazione con il Dott. Giuliano Ubezio

Fonte Immagine