Longevità

I RISCHI DELL’OBESITA’ ADDOMINALE

Ommo de panza? Parliamone

La nostra cultura di tutti i giorni nasce dall’antica saggezza contadina.
Per la praticità che le è propria si è tradotta in tradizioni, motti e proverbi.
Non tutti i proverbi sono però così intrisi di saggezza, basta pensare alla ambiguità fra il “ chi fa da se fa per tre” e “ l’unione fa la forza”

Qualcuno invece è fortemente sbagliato e pericoloso crederci ed adesso lo dimostriamo:
“Ommo de panza, ommo de sostanza”.
Avere la pancetta di mezza età è considerata una cosa buona, suggerisce pacatezza e saggezza , bonomia, anche un boss della malavita con la pancetta sembra più buono. Inoltre si dice che la pancetta sia sexy.
Un pò di pancetta non fa male a nessuno. Ma anche no.

Cos’è la pancetta?

E’ una circonferenza addominale superiore a 100 cm per gli uomini ed 88 per le signore, può coesistere con la magrezza del resto del corpo, in linguaggio medico si chiama Obesità Centrale.

Il numero di Luglio 2019 di Jama, autorevolissima rivista medica contiene uno studio molto interessante.
Circa 150.000 donne americane con un’età media di 63 anni sono state monitorate fra il 1993 ed il 1998.
I criteri che le rendevano fra loro diverse, fra gli altri, è che alcune erano obese, altre sovrappeso, altre invece in linea.
Fra quelle che non erano obese alcune avevano la pancetta cioè una obesità centrale.
Di queste 150.000 signore di mezza età, purtroppo, nel periodo di osservazione, 45.000 morirono.
La metà di loro per problemi cardiovascolari o cancro.

Come c’era da aspettarsi il maggior numero di decessi per malattie cardiovascolari e cancro fu fra le signore obese ed il minore fra quelle in linea.

Il dato inatteso fu che fra le Signore col peso normale ma con la pancetta, il numero di decessi fu identico a quelle obese.

L’obesità centrale come rischio di malattie cardiovascolari e cancro pesa esattamente come l’obesità propriamente detta.

La pancetta è nemica della longevità, ed anche tanto.

Dottor Maurizio Pedone

 Fonte Immagine