Salute a 360°

Influenza, arriva il primo vaccino quadrivalente ad alto dosaggio

Nuova arma contro l’influenza: arriva in Italia il primo vaccino antinfluenzale quadrivalente ad alto dosaggio. Si tratta di Eflueda, una “maxi” vaccinazione che contiene una quantità di antigene quattro volte superiore rispetto al vaccino quadrivalente a dosaggio standard. Il nuovo vaccino è stato sviluppato con un occhio di riguardo particolare per gli over 65, la fascia maggiormente a rischio per complicanze legate all’influenza come polmonite, eventi cardio-vascolari e ictus. Il vaccino sarà disponibile dalla prossima stagione influenzale. 

«Come Dipartimento di Scienze della salute dell’Università di Genova abbiamo contribuito allo sviluppo clinico del vaccino Efluelda, partecipando come centro sperimentatore italiano al trial clinico autorizzativo europeo – spiega Giancarlo Icardi, docente di Igiene all’Università di Genova, all’Ansa -. Abbiamo contribuito quindi alla realizzazione di ulteriori evidenze scientifiche a sostegno di questo strumento, destinato a migliorare la protezione della popolazione over 65 anni verso la malattia influenzale e le sue complicanze».

L’influenza, nella stagione 2019 – 2020, secondo i dati del Ministero della Salute, ha contagiato 7,6 milioni di italiani. La soglia basale, che determina la fine del periodo epidemico, era stata raggiunta già nella 12esima settimana. «Osservando la curva epidemica – sottolinea Tonino Bella, responsabile sorveglianza InfluNet -, si nota come quest’anno si sia fermata più in basso rispetto alle ultime due stagioni, 2018-19 e 2017-18. I casi gravi e decessi sono ancora in fase di accertamento».

Amicodentista