Mondo dentisti

Cosa fare quando cade un dente

Un quadro che raffigura dei denti
Foto di Pavel Danilyuk da Pexels

Quando un dente cade per via di un evento traumatico non è scontato sapere come comportarsi. Ecco una piccola guida su cosa fare nei primi minuti dopo l’incidente.

Una caduta, una pallonata o un incidente. Alle volte basta poco per procurarsi un trauma a un dente. Fratture, lesioni e cadute degli elementi dentali non sono rare dopo questi eventi. Sia tra gli adulti, sia tra i bambini. A seconda del danno subito è importante sapere come muoversi nei primi minuti dal trauma per evitare l’aggravarsi della situazione o, se possibile, riuscire a salvare il dente grazie al pronto intervento di un odontoiatra e alcuni piccoli accorgimenti da mettere in pratica a casa.

Cosa fare se il dente cade per un trauma (e non è da latte)?

Se il dente che cade dopo un trauma è un dente da latte il consiglio è quello di andare dal dentista per una valutazione completa e, eventualmente, per una radiografia per verificare la presenza di danni al dente permanente sottostante.

Se, invece, il dente che cade dopo un trauma (o, detto in modo più tecnico, viene espulso dall’alveolo) è un dente permanente è importante recarsi immediatamente dal proprio odontoiatra. Un dente caduto, infatti, può ancora essere salvato. Nei primi minuti dopo il trauma si deve:

  • Conservare il dente o in bocca con la saliva o in un bicchierino pieno di latte a lunga conservazione o soluzione fisiologica;
  • Recarsi con urgenza dal proprio dentista che, se possibile, cercherà di reinserire il dente all’interno della sua posizione e lo stabilizzerà. Se questa strada non risulterà percorribile si potrà ricorrere successivamente a un impianto dentale per evitare problemi di edentulia (mancanza di denti) e conseguentemente disagi a parola, masticazione e postura. Se il dente è fratturato, si procederà con la strada della conservativa (ricostruzione).

Cosa fare quando cade un dente da latte?

I denti da latte, o non permanenti, possono cadere per:

  • Cause naturali: la permuta dei denti da latte, generalmente, inizia intorno ai 5-6 anni del bambino. E’ importante sottolineare che ogni bambino sperimenta questa fase a modo suo. Come prima cosa, dopo la caduta di un dentino da latte, tamponare la gengiva interessata utilizzando una garzina inumidita con acqua fisiologica;
  • Evento traumatico: in questo caso, recarsi il prima possibile da un dentista per una valutazione completa della situazione e una radiografia. Accertarsi che il dente caduto sia stato espulso per intero.

In ogni caso: aspettare poi la fatina o il topolino dei denti!

Cosa fare se il dente si è spezzato?

Se il trauma subito ha causato una frattura del dente, l’unica cosa da fare è recarsi dal dentista.

  • Se la frattura non ha intaccato la polpa, l’odontoiatra potrà ricostruire con materiali estetici la parte mancante dell’elemento dentale. Se invece il pezzo di dente staccato è stato conservato correttamente (in saliva, latte a lunga conservazione o soluzione fisiologica) ed è integro, lo stesso potrà essere utilizzato per la ricostruzione.
  • Se la frattura ha interessato anche la polpa (ossia la parte più interna del dente), le strade possibili – a seconda della gravità del danno possono essere diverse, tra cui la devitalizzazione e ricostruzione estetica, impianto dentale, ecc.

Cosa fare se mi si è spostato il dente?

Se il colpo subito è stato talmente forte da aver spostato il dente dalla sua posizione (lussazione dentaria) il dentista, dopo attenta visita, potrà intervenire per riposizionare l’elemento dentale interessato.

Dopo un trauma, non ho danni visibili al dente

Un trauma, alle volte, può non causare danni apparenti ai denti. Ma, nel tempo, lo stesso elemento dentale se non monitorato può peggiorare e manifestare problemi come:

  • Calcificazioni
  • Infezioni periradicolare
  • Anchilosi
  • Riassorbimenti della radice
  • Necrosi (morte del dente)

Uno dei primi campanelli d’allarme a cui prestare attenzione è l’eventuale cambio di colore del dente danneggiato, che potrebbe acquisire nel tempo una tonalità grigiastra.

Dott.ssa Carola Romanò
Igienista dentale

Fonti:

NB: le informazioni riportate in questo articolo non sostituiscono in alcun modo un consulto, una visita o una diagnosi fornita da un medico o da un professionista sanitario. In caso di necessità, rivolgersi al proprio medico curante.

Hai bisogno di un dentista? Prenota il tuo appuntamento nel centro medico multispecialistico Amicodentista – Amicomedico di Caronno Pertusella (VA) dall’Italia chiamando il numero verde 800088315, dalla Svizzera chiamando il numero 0912280189.