Interviste

Diabete, nutrizione e salute orale: che legame c’è?

Diabete, nutrizione e salute orale. Sono questi i temi che Amicodentista ha affrontato insieme alla dottoressa Barbara Citella, biologa nutrizionista, e alla dottoressa Carola Romanò, igienista dentale.

Cos’è il diabete?

Il diabete è una malattia cronica che si presenta con un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue, dovuta ad un difetto dell’insulina, che solitamente ha il compito di rendere disponibile il glucosio come fonte di energia per il nostro organismo, facendolo entrare nelle nostre cellule.

Il diabete mellito di tipo 1 e diabete di tipo 2 si differenzia essenzialmente per età di insorgenza. Il diabete di tipo 1 ha insorgenza in età infantile o, in casi più rari, anche negli adulti. Questo tipo di diabete ha una causa immunitaria. Il diabete di tipo 2, invece, insorge in età avanzata, solitamente dopo i 40 – 50 anni ed è legato a fattori di rischio come l’obesità viscerale e quindi tenere d’occhio anche la circonferenza vita.

Quali sono i sintomi del diabete?

  • Iperglicemia;
  • Dispepsia;
  • Poliuria (aumento del volume dell’urina);
  • Polidipsia (aumento della sete);
  • Eventuale perdita di peso;
  • Nausea;
  • Vomito.

Quali sono i fattori di rischio per il diabete?

Il diabete ha diversi fattori di rischio, tra i quali l’obesità (in particolare si parte da un indice di massa corporea superiore a 25 e quindi già da un sovrappeso), la sedentarietà, l’ipertensione, un aumento dei trigliceridi nel sangue superiore a 250 e un abbassamento del colosterolo HDL (quello definito “buono”) sotto il valore di 35.

Il diabete può portare complicanze a livello del cavo orale?

Il cavo orale del paziente diabetico è particolarmente suscettibile a:

  • malattia parodontale;
  • infiammazioni;
  • irritazioni locali;
  • processi di guarigione rallentata.

Sicuramente il cavo orale può essere un campanello d’allarme per poter indirizzare il paziente a effettuare una diagnosi corretta della patologia diabetica.

Amicodentista