Cura dei denti

Come scegliere il dentifricio giusto

Gli scaffali di supermercati e farmacie sono praticamente sommersi da dentifrici di ogni genere: sbiancanti, anti tartaro, rinforzanti. Come scegliere il prodotto migliore? Innanzitutto, è fondamentale conoscere le caratteristiche della propria bocca e dei propri denti, per capire quali necessità dovrà soddisfare il dentifricio scelto. Il dentista e l’igienista dentale potranno certamente dare il consiglio giusto.

Prodotti diversi per esigenze diverse

Esistono dentifrici in pasta, gel o polvere. Nonostante le differenze, ci sono alcuni ingredienti comuni a tutti i prodotti:
• agenti abrasivi, che includono silicati, carbonato di calcio, hanno la funzione di rimuovere residui di cibo, batteri e macchie dalla superficie dei denti
• gusto, sostanze che forniscono un determinato sapore al dentifricio, come la saccarina, aggiunta per migliorare la palatabilità del prodotto. Il gusto più diffuso è senza dubbio la menta, ma si possono trovare anche dentifrici alla cannella, al limone e perfino al gusto di zenzero e peperoncino.
• detergenti, che generano la schiuma che si forma quando si spazzola il dentifricio sui denti
• addensanti, che danno “corpo” al dentifricio
• umettanti, che impediscono al prodotto di seccare e indurirsi.

Dentifrici al fluoro

L’ingrediente più importante da cercare quando si sceglie un dentifricio è senza dubbio il fluoro. Si tratta di un minerale naturale, utilizzato da oltre 50 anni per ridurre il rischio di carie e decadimento dello smalto dentale. Il fluoro aiuta i denti a proteggersi contro gli acidi prodotti dai batteri presenti nella bocca, che si nutrono di zuccheri e residui di cibo.

Dentifrici anti tartaro

Il tartaro si origina dalla placca, uno strato di batteri presenti sui denti. Se la placca non viene rimossa, infatti, tende a indurirsi, trasformandosi in tartaro. Questo può formare depositi difficili da eliminare che, in ultima analisi, possono portare a tutta una serie di disturbi, tra cui gengiviti e carie. Per evitare l’insorgenza del tartaro, nei dentifrici sono stati aggiunti diversi ingredienti tra cui i pirofosfati e il citrato di zinco, che si sono dimostrati efficaci nel prevenire la formazione di queste placche. Alcuni prodotti contengono un antibiotico chiamato triclosan, che distrugge alcuni dei batteri che tendono ad annidarsi nella bocca.

Dentifrici alle erbe

Sono sempre più numerose le persone che cercano prodotti biologici o naturali, anche per quanto riguarda i cosmetici o i prodotti per l’igiene orale. Ecco quindi che, da qualche anno, sono comparsi i dentifrici alle erbe. Si tratta di prodotti composti da ingredienti naturali, alcuni dei quali sono anche certificati come biologici. Una delle ragioni per cui alcuni scelgono di passare a questo tipo di dentifricio è il desiderio di evitare coloranti e aromi artificiali. Vista la crescente domanda di prodotti naturali, la maggior parte dei produttori di dentifrici “tradizionali” offre oggi anche prodotti a base di erbe.

Amicodentista

amicodentista
Pazienti, non Clienti

Amicodentista è l’innovazione in campo odontoiatrico, è il raggiungimento della soddisfazione di ogni Paziente con servizi eccellenti a prezzi giusti. La chiarezza, l’onestà e l’etica corretta sono solo alcuni degli aspetti che ci contraddistinguono, accompagnati dalla forte propensione all’innovazione che sosteniamo da sempre.

Scopri di più »